• +39 0645615300
  • Via di Boccea, 240 - Roma RM
  • Lun-Ven: 9-20.30 | Sab: 9-20
  • +39 0694538083
  • Via Tuscolana, 1378 - Roma RM
  • Lun-Ven: 9-20.30 | Sab: 9-20
  • +39 0645440741
  • Via Tuscolana, 751 - Roma RM
  • Lun-Ven: 9-20.30 | Sab: 9-20

Addio Carie: Il Tuo Sorriso in Mani Esperte

La carie è un’infezione dentale a decorso estremamente lento, innescata dall’attacco di alcuni microorganismi che popolano il cavo orale, che origina dalla superficie e procede in profondità, fino alla polpa dentale.

Di per sé, la carie non provoca dolore. Nel primo stadio, essa è completamente asintomatica. Tuttavia, esponendo progressivamente i tessuti duri (smalto e dentina) e molli (polpa), provoca una sensibilità crescente a sbalzi di temperatura, zucchero e sale, e influisce sull’alito rendendolo sgradevole.

Se curata per tempo viene semplicemente rimosso il tessuto infetto e ripristinata la funzione del dente con un’otturazione.

Nel caso la carie sia oramai allo stadio avanzato, ed abbia oramai raggiunto il nervo, l’unica soluzione rimane devitalizzare il dente.

I materiali utilizzati per otturare una carie sono ad oggi dei compositi altamente estetici che riproducono perfettamente le caratterizzazioni dello smalto.

le-fasi-di-sviluppo-carie-870x304

Otturazione colletto

La zona del dente a contatto con la gengiva (zona cervicale) è un punto molto delicato poichè lo smalto che ricopre il dente è molto più sottile con maggiore probabilità di carie o abrasione da spazzolamento.
Entrambi i fenomeni sono totalmente prevenibili con una corretta igiene orale quotidiana.
Una volta formatasi questa erosione cervicale, spesso responsabile di elevata sensibilità al caldo e al freddo, la soluzione più idonea è apporre uno strato di composito, estetico,  lo stesso  che viene normalmente utilizzato per le classiche otturazioni, per proteggere e ridare continuità estetica al dente.
Il miglior atteggiamento atto ad evitare questo fenomeno è la corretta prevenzione dentale quotidiana.